ENTRA
[wp-members page="login"]
Click here to register
Brindiamo ad un'esperienza unica

Calendario Eventi

Nessun elemento

Al momento non ci sono record in questa sezione

Multimedia

Ultimo video

Ultime fotografie

La tua posizione è: News > Tradizione ed innovazione al Museo del Gusto di Frossasco

Tradizione ed innovazione al Museo del Gusto di Frossasco

Sulla Strada Reale dei Vini Torinesi, situato nel pieno centro storico di Frossasco (TO), il Museo del Gusto è una splendida vetrina che permette di conoscere ed apprezzare i prodotti tipici, vere eccellenze del territorio della Provincia di Torino e non solo.

museo-del-gusto_entrata-700

Nella nuova gestione di IFSE (Italian Food Style Education), molte cose stanno cambiando nell’intento di unire ad una solida tradizione consolidata negli anni passati, l’innovazione indispensabile per rendere l’offerta sempre più fresca ed al passo con i tempi.

Ci accompagna nella visita il nuovo direttore, Gabriele Trovato, e da come ci descrive quanto si stia facendo, risulta evidente che, in questa nuova gestione, hanno un ruolo rilevante i giovani che, pur conoscendo ed amando le proprie radici, guardano al presente ed al futuro con una visuale sicuramente propositiva e con una professionalità sorretta da una forte passione.

Proprio in quest’ottica, all’interno del Museo del Gusto, fervono i lavori per rendere le sale più luminose ed accoglienti, sia per le preziosità che conterranno, sia per i visitatori che avranno così l’opportunità di apprezzare al meglio il percorso conoscitivo che sarà loro offerto.

Ogni sala diventerà tematica, con focus su alcuni prodotti di estrema eccellenza nel panorama italiano (Pomodoro, Riso, Aceto balsamico tradizionale di Modena, ecc ecc…)  ed il percorso condurrà in un viaggio spazio-temporale che dal passato e dalla tradizione accompagnerà i visitatori nel presente e nelle aspettative future.

Molto significativo ed importante il ruolo educativo dei laboratori didattici offerti agli allievi delle scolaresche in visita la cui responsabile, Giulia Tringali, si adopera costantemente affinché i messaggi basilari sulla buona nutrizione passino alle future generazioni in una modalità seria e veritiera ma anche divertente e coinvolgente.

I ragazzi, dai 3 ai 18 anni, avranno l’opportunità di provare a ‘mettere le mani in pasta’ e, con attività modulate in base all’età, potranno imparare divertendosi ad apprezzare molte sfaccettature dell’arte culinaria. Molto istruttivi, ad esempio, i percorsi che aiuteranno i ragazzi a comprendere come i nostri 5 sensi interagiscono con il Gusto  o quello che, attraverso la raccolta delle erbe aromatiche nell’orto didattico del Museo, farà comprendere loro quanto buone possano essere le verdure dell’orto se cucinate nel giusto modo.

Il Museo del Gusto, inoltre, insieme alla Scuola di Cucina situata nello stesso edificio, costituisce il centro ARGAL che è composto da 5 laboratori: aula pratica, ristorante didattico, aula magna, aula degustazione e bar e si adatta ad ogni tipologia di corso, sia professionale che amatoriale, ed anche alla realizzazione di eventi formativi e divulgativi.

museo-del-gusto_aulavini

Seguendo alla lettera il motto di IFSE che recita: ‘mangiare bene per vivere meglio’, il Museo del Gusto e la Scuola di Cucina entrano a far parte a pieno titolo del polo divulgativo della cultura eno-gastronimica italiana per salvaguardare e promuovere l’alimentazione di qualità partendo dalle materie prime per arrivare, passo dopo passo, alla portata pronta da servire in tavola.

I corsi tematici proposti hanno proprio lo scopo di riscoprire la naturalità e la bontà, anche a livello salutistico, e di dare l’opportunità di imparare divertendosi.

Prossimi corsi tematici in programma:

Venerdì 16 ore 19.00 –  Il Fritto Misto nell’olio Evo

Sabato 17 ore 10.00 – La Pasta sul BBQ