ENTRA
[wp-members page="login"]
Click here to register
Brindiamo ad un'esperienza unica

Calendario Eventi

maggio
Filodrammatica di Pomaretto in scena nella Miniera Paola 26
Castelli del vino 27

Multimedia

Ultimo video

Ultime fotografie

La tua posizione è: News > T Erbaluce di Caluso DOCG Cieck e Petto di Cappone

T Erbaluce di Caluso DOCG Cieck e Petto di Cappone

T Erbaluce di Caluso è il vino ottenuto dal vigneto misobolo nel comune di San Giorgio Canavese.

T è il risultato dell’applicazione di tecniche innovative sia nella coltivazione in vigneto che nella vinificazione in cantina.

T Erbaluce di Caluso DOCG

La vendemmia delle uve avviene tardivamente.

Dopo la raccolta, le uve vengono sottoposte a macerazione a freddo a contatto con le bucce per circa 48 ore, dopodiché vengono pressate e poste a fermentare Cieck_bottigliain vasche di acciaio a temperatura controllata.

Segue un periodo di maturazione sulla feccia fine in tonneau in rovere a media tostatura.

Fa seguito all’imbottigliamento, che avviene durante l’estate successiva alla vendemmia, un affinamento in vetro della durata di almeno 12 mesi.

Origine: Canavese

Produttore:  Azienda Agricola Cieck

Tipo vino: Erbaluce di Caluso DOCG

Terreno: sabbioso, ciottoloso, sub-acido, di origine morenica

Coltivazione: a pergola canavesana

Vinificazione: vedi sopra

Caratteristiche: colore: giallo paglierino dai riflessi dell’oro bianco;

profumo: intenso, persistente, appaga e convince con note erbacee e floreali caratteristiche.

sapore: pieno, lungo ed armonioso come si addice ad un vino di rango.

Grado alcoolico: 13°

Temperatura di servizio: 6-8°

Accostamento gastronomico: piatti di carne bianca e verdure, pesce o formaggi freschi

La ricetta per il piatto in abbinamento:

Petto di Cappone alla “Enza Cavallero”

Ingredienti:

1 petto di cappone

1 bello scalogno

1 cucchiaio di coriandolo pestato

Erbaluce per coprire il tutto

Olio di oliva

Limone

Salvia

sale e pepe

Mettere in pentola il petto, lo scalogno, qualche cucchiaio di olio, un pizzico di sale, il coriandolo e alcune foglioline di salvia.

Coprire di Erbaluce e bollire con il coperchio per mezz’ora.

Lasciare intiepidire il tutto e sfilacciare il petto di cappone nel piatto di portata.

Passare il liquido al setaccio, amalgamare un po’ d’olio, aggiustare di sale e pepe e grattugiare la scorza di limone.

Unire alla carne sfilacciata e guarnire con fette di limone e foglie di salvia. Servire tiepido.

Fonte della ricetta: Prof.ssa Enza Cavallero