ENTRA
[wp-members page="login"]
Click here to register
Brindiamo ad un'esperienza unica

Calendario Eventi

Nessun elemento

Al momento non ci sono record in questa sezione

Multimedia

Ultimo video

Ultime fotografie

La tua posizione è: News > La Stampa, 26/7/2009

La Stampa, 26/7/2009

È ORA DI MERENDA SINOIRA

Chi abita in Piemonte conosce il rito della merenda sinoira. […] Una proposta interessante per un weekend fuori porta, un modo per mantenere viva un’antica tradizione. Un piccolo pasto frugale, ma sostanzioso, che si svolgeva alcune ore prima della cena vera e propria (sinoira deriva infatti da «sin-a», cena in piemontese). Nata dunque dalla necessità di rifocillarsi e recuperare le energie, si trasformò nel secondo dopoguerra in un rito per stare allegramente insieme all’aperto, presso i chioschi ombreggiati sulle rive dei fiumi, sotto la pergola di una trattoria di campagna o di un agriturismo, scandito da mille sapori, quali salumi, tome di montagna, tomini, frittate, carpioni, acciughe al verde e verdure sott’olio. Oggi è diventata anche un’occasione perfetta per chi, quando inizia ad avvicinarsi l’ora della cena, non vuole distaccarsi dalla compagnia di amici e propone allora questa merenda lenta, prolungata, caratterizzata da molti sapori diversi. La proposta di Turismo Torino e Provincia permette di recuperare le origini di una tradizione tutta piemontese, seguendo anche il trend dell’estate 2009. […] Quattro le portate tipiche locali, a scelta tra formaggi (dalla toma ai tomini al «cevrin »), salumi o insaccati (coppa, lardo, salame di «turgia» e di patate), frittate di ogni genere (soprattutto quelle di erbe spontanee ed erbette), carpioni, insalate miste e dolci, quali pesche al vino, crema pasticciera al cioccolato, torte di frutta. A innaffiare il tutto verrà versato un buon vino della Strada Reale dei Vini Torinesi, che può rappresentare anche un interessante itinerario da percorrere, prima di abbandonarsi ai piaceri della merenda sinoira. […]

(La Stampa, 26/7/2009)