ENTRA
[wp-members page="login"]
Click here to register
Brindiamo ad un'esperienza unica

Calendario Eventi

Nessun elemento

Al momento non ci sono record in questa sezione

Multimedia

Ultimo video

Ultime fotografie

La tua posizione è: News > Convegno: Erbaluce, il nostro oro liquido

Convegno: Erbaluce, il nostro oro liquido

Sulla Strada Reale dei Vini Torinesi, nella Sala Ducale del Castello di Moncrivello, si è inaugurata la Festa dell’Uva di Moncrivello con un convegno dal titolo: ” Erbaluce, il nostro oro liquido: facciamolo conoscere nel mondo”.

Il Convegno è stato organizzato con il Patrocinio del Comune di Moncrivello e con la partecipazione dell’Assessorato Agricoltura della Provincia di Vercelli ed il dibattito è stato condotto da Caterina Andorno, Presidente del Consorzio di Tutela Vini DOC Caluso, Carema e Canavese.

I primi saluti sono stati portati da Elda Viletto proprietaria del Castello che, con passione e caparbietà, ha da anni ripreso l’allevamento delle viti di Erbaluce della vigna storica sulla collina di Miralta da cui ottiene l’Erbaluce fermo  ‘Terre del Castello”.

Dopo di Lei, a dare il benvenuto agli intervenuti, il Presidente dell’Associazione Duchessa Jolanda, Gabriele Pino, che ha poi ricordato l’appuntamento di domenica 1 ottobre ricco di avvenimenti (vedi qui).

Nel suo intervento, Caterina Andorno, ha detto di essere felice di essere a Moncrivello anche perché, per una parte della sua famiglia, è proprio originaria di questo luogo e proprio qui ha ricordi bellissimi della sua infanzia.

Nel suo intervento ha poi espresso la convinzione che il mondo del vino è splendido perché unisce le persone ma questo aspetto non è tutto.

Si è detta convinta, e dalla passione con cui ne parla c’è da crederci, che occorre puntare sempre più sull’Erbaluce, valorizzandolo e promuovendolo.

Proprio la promozione è uno dei cardini su cui poggia il suo operato per questo mandato. Promuovendo l’Erbaluce si può generare benessere e occupazione per i produttori cercando altresì di contrastare l’abbandono dei vigneti che si è verificato negli ultimi anni.

Altra possibilità offerta dalla promozione dell’Erbaluce sta nel fatto che il vino può divenire attrattiva turistica. I turisti che vengono in zona e si trovano bene poi tornano. È importantissimo quindi essere pronti all’accoglienza, lasciando andare egoismi e gelosie e cercando di essere ottimisti.

Così facendo, l’Erbaluce può essere il volano su cui far riprendere la zona.

L’Arch. Massimo Pissinis, Sindaco di Moncrivello, nel suo intervento ha ribadito come sia necessario unire le forze per valorizzare le ricchezze presenti che sono molte, a partire dall’ambiente naturale che ci ospita.

Su richiesta dell’Assessore Piero Santià, ha poi spiegato il suo definire ‘oro’ l’Erbaluce esprimendo la sua convinzione di quanto questo vitigno ed il buon vino che se ne ottiene sia una vera ricchezza che può aiutare a creare un mondo nuovo in cui tutti, anche le generazioni a venire, possano vivere meglio.